.
Annunci online

CASA DI CURA MONTECITORIO

Satira di difesa 2 29/11/2007

Ormai non e' politica, ma follia pura. Come chiamare altrimenti la messa in scena che si sta' vedendo nelle ultime ore.

Il DuodelCaz DiIiberto-Giordano non sono d'accordo col welfare, ma lo votano ( la poltrona e' sempre la poltrona ) salvo poi chiedere la verifica in parlamento. La logica se ne andata a farsi benedire, come spiegare questi continui calci nelle palle che il governo si da' da solo, il popolo italico ormai assiste allibito alle continue novità di quel enorme centro di igiene mentale che si chiama Montecitorio.

Ovviamente si parla di pazzi, come non citare il porta bandiera, il Nanodelleliberta'(sue) oramai e' alle strette ha fatto la cazzata e non sà come rimediare, ma lui e' fatto così sabato scorso portato dall'entusiasmo fonda un partito con la stessa facilità con la quale noi facciamo una scorreggia, ma la puzza e' la stessa.

Il problema e' che non ha avvisato nessuno di questa novità, e i suoi si sono incazzati. E quindi anche lui e' un continuo sciogliere e non sciogliere, in realtà l'unica cosa che ha sciolto e' il sacco scrotale degli italiani. Infine il Gerarca (Fini) ha le idee chiare sul futuro della destra, ma nessuno lo riesce a capire, a parte le solite bagianate dette a Matrixciana.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. forza italia fiducia welfare

permalink | inviato da Liberazona il 29/11/2007 alle 14:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

QUALE SACCHETTO VUOI 1,2 O 3 ?

NAPOLInelCUORE 27/11/2007

Il caos napoletano non sembra rallentare, ma anzi accellera sempre di piu', un esempio e' la gia' triste situazione rifiuti. Infatti la pezza messa dal duo Bassolino-Bertolaso, sembra che stia per saltare con la chiusura della discarica di Lo Uttaro.

Ma niente paura il RediAfragola (nell'araldo ha anche un sacchetto dei rifiuti) ha avuto idee geniali : Il sacchetto da rifiuto a risorsa, no non con il riciclo ma bensì trasformandolo in souvenir.

Infatti saranno vendute sulle bancarelle napoletane a tutti i turisti i sacchetti di munnezza al costo di 1€, come prodotto tipico campano cosi' si riesce sia a sbolognare rifiuti sia a guadargnarci a costo zero, altro che cinesi.

La seconda idea, che ha avuto meno successo però, e' quella di far ridistribuire l'immondizia ai legittimi proprietari, cioè i cittadini, e fargliela nascondere sotto i tappeti. Una sola cosa ha impedito la realizzazione di questa idea; la mancanza di tappeti il RediAfragola sarebbe stato contento di far finanziare dalla UE questo progetto, ma e' stato bocciato con una serie di vaffa in tutte le lingue comunitarie e non.

Insomma il problema non sembra essere preso seriamente di ecoballe se ne producono e se ne sentono tante, il RediAfragola la parola "riciclo" non la capisce proprio e non sembra intenzionato a togliere la gestione dei rifiuti alla camorra.

Questi uomini sempre pieni di risorse (illecite), infatti mentre tutti si preoccupavano del mega inceneritore di Acerra, loro avevano una serie di piccoli inceneritori cioe' i panettieri, ai quali obbligavano a bruciare i rifiuti e addirittura le bare....quando si dice il genio partenopeo...sarebbero stati capaci di nascondere anche il genocidio con questo sistema, vi immaginate i cartelli fuori i panettieri "pane cotto a ebreo".

Insomma il futuro di Napoli continua ad essere buio, e proprio per questo continua il flusso migratorio in uscita dalla citta', dopo i giovani anche i topi, questi ultimi sono scandalizzati dalla situazione igienica delle strade e hanno deciso di spostarsi nelle fogne indiane, a detta loro più igieniche. La gente onesta di Napoli e' messa a dura prova, speriamo che la superino.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. napoli bassolino emergenza rifiuti munnezza

permalink | inviato da Liberazona il 27/11/2007 alle 14:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

Satira di difesa 2 25/11/2007



Ahhh finalmente iniziano le trattative. Su più o meno tutti i giornali viene riportato dei futuri incontri dell’Astratto, leader del PD, e il resto delle opposizioni.

Già le premesse sono terribili, i quotidiani vengono utilizzati per mandarsi messaggi in codice…politichese puro, utilizzato con l’unico intento di non far capire una beneamata mazza al popolo italiano, che mai come oggi si trova in balia di politici deliranti che blaterano vere e proprie vaccate pazzesche.

Sul tema “legge elettorale”, che chi vuole il sistema alla tedesca, chi spagnolo, chi francese con doppio turno alla tedesca, chi tedesco con turno francese presidenza spagnola e qualificazione alla champions league.

Inizia il Nanodellelibertà(sue) la serie d’incontri con l’Astratto, chi crede in dio preghi, è incredibile che nel 2007 c’è chi ritiene il Nano un interlocutore serio. Dell’Utri benedice l’incontro riproponendo la Bicamerale per la legge elettorale e Rai, stranamente dimentica il conflitto d’interesse, non oso immaginare il Nanodellelibertà parlare del sistema di presidenza della azienda rivale alla sua…..brr

Ma che volete Marcello sta attraversando un brutto periodo, la galera si avvicina e almeno per ora nessuno si muove per lui, ma non si preoccupi…siamo o no in Italia il Nano avrà il solito asso nella manica. Che la Bicamerale serva a questo ? Si lo so sono cattivo, ma quando immagino al tavolo delle trattative Pastella, L’Insulso(Casini), il Gerarca(Fini) e il Camerata Francescazzo(Storace) la bicamerale assomiglia di più ad una enorme supposta da infilare nel già martoriato retto del popolo.

Tremonti parla di “nuovo clima”, ma di nuove facce non ne parla nessuno oh manco avessero messo il bostik su quelle poltrone. Una cosa però bisogna che la facciano, se proprio devono fare le trattative che tengano fuori il BaffettoaVela, che di danni ne ha già fatti tanti.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. trattative veltroni legge elettorale

permalink | inviato da Liberazona il 25/11/2007 alle 20:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

APPUNTO E NON NE PARLIAMO !

Satira di difesa 24/11/2007


Ultimamente sembra di vivere in un film di Totò e Peppino, quando il primo non voleva far sapere qualcosa agli altri ma Peppino insisteva per parlarne Totò diceva << Appunto e non ne parliamo.>>.

Sembra che la cosa si rispecchi sulla nostra televisione quando si affronta l’argomento Mafia-Camorra-‘Ngrangheta, qualcuno dice “Parliamo della terribile mafia”, ma la risposta di chi decide è “Appunto non ne parliamo”.

Ma si sà il mafioso è persona umile non vuole che se ne parli del suo operato, non cerca la notorietà, mica è un Costantino qualsiasi, no lui vuole lavorare nel silenzio, e la televisione sembra accontentarlo. Immagino il CDA Rai quando stavano per mandare in onda la fiction “La Vita Rubata” avranno pensato: “ma questi vogliono fare informazione…sono pazzi!” , la fiction si deve occupare di storia (con la “s” piccola, viste le imprecisioni) oppure di pallosissime storie d’amore, con l’unico obbiettivo di far addormentare il telespettatore dopo la sigla iniziale, storie ambientate o secoli fà o su navi.

Tutto ma non la Mafia, c’è il rischio che la gente capisca, o addirittura si opponga, vorremmo mica diventare un paese normale. E così dopo aver censurato documentari sulle cosche o programmi giornalistici tocca alle fiction. Ovviamente la politica fa finta di niente, data la paura che hanno dello sputtanamento mediatico che possono riceve rendendo note le loro collaborazioni mafiose….Giulio il GobbodiNotreSenato insegna.

Non fai in tempo a dire “Che schifo”, che il Nanodellelibertà(sue) ne fa un’altra delle sue, ormai non riesco a chiudere un post senza il Nano, è diventata una maledizione….porca miseria.

Visti i problemi di Dell’Utri (l’uomo che sussurrava agli stallieri…mafiosi ovviamente) con il processo (condanna in primo grado), cosa ti pensa il Nanodellelibertà butta giù una difesa pubblica del colluso senatore, ovviamente a modo suo farcendolo di assurde vaccate come solo lui le può dire senza ridere. La difesa scatta anche per Mangano, che secondo lui era un onesto cittadino, non conta la condanna per mafia o gli omicidi commessi o il fatto che rapisse gli stessi amici del cavaliere Nano o che contrattava acquisto di cocaina con lo stesso verginello Dell’Utri ....no per lui è innocente quindi stop ai processi.

Ovviamente la difesa chiude con il solito attacco ai giudici, ma lì non c’è niente di nuovo le solite cose, il repertorio non è stato molto rinnovato in questi anni.

Ma dico io ci saranno degli elettori onesti del Nanodellelibertà, è logico la statistica dice di sì e non parlo solo di quelli che per sbaglio hanno barrato la casella, ma allora perché non si ribellano a questa e alle tante emerite minchiate che dice il loro leader, darà fastidio o no il fatto che il loro rappresentante politico ostenti amicizie mafiose senza vergognarsi, ma addirittura difendendoli.

Forzisti di tutto il mondo…..fuggite !

IL PRINCIPE SUL PISELLO.

Satira di difesa 3 21/11/2007

Stavolta c'e' la siamo cercata. Il popolo italico gia' sopportava da anni il proliferare di teste di minchia, nei principali settori del paese, ma no... non bastava dovevamo farli venire anche da fuori, ed ecco che ci sono toccati quelle teste di c...orona dei savoia.

Padre puttaniere, figlio cazzaro....vogliono i loro beni indietro. E' proprio vero che il senso del pudore se ne andato a farsi benedire.

Hanno distrutto un paese e vogliono anche essere rimborsati. Mah..noi italiani sopportiamo tutto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fascismo sequestro savoia

permalink | inviato da Liberazona il 21/11/2007 alle 23:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

E SILVIO NON CI STA'

Satira di difesa 2 19/11/2007

E il Nanodelleliberta'(sue), non ci sta e che cosa s'inventa' ? Un nuovo partito ! Ne avevamo proprio bisogno, ci voleva.

Ovviamente i giornalisti s'inchinano al Nanodelleliberta'(sue) presentano la cosa come fosse un evento mondiale, ma semplicemente e' un cambio di nome del partito...semplice..niente di speciale..oddio a parte il fatto che un personaggio del genere sia in politica e non in galera..per il resto niente di speciale.

Quello che piu' fa vomitare del Nanodelleliberta'(sue) e lo smodato e criminoso uso che fa' della parola " liberta' ", e' come sentir dire da Riina " pace " mentre massacra un passante. Il Nanodelleliberta'(sue) devo dire che si lancia in una impresa molto democratica, cioe' lui fonda un partito da solo e chiede agli altri (An-Lega-UDC) di entrarci obbligatoriamente,…..costui e' uno statista.

Che sia veramente con l'acqua alla gola? Magari ! Spero solo che non ci sia acqua ma tanta m...(Lascio a libera immaginazione).

SE PROPRIO DEVO SCEGLIERE, CHE MI AMMAZZI IL TERRORISTA.

Informazione 18/11/2007


L’operazione distazione di massa è riuscita, mentre leggevo la finanziaria appena passata al senato pensavo : “ecco una cosa buona del gov…” non finisco neanche il pensiero porca paletta e vengo a sapere che nella finanziaria passa una legge che distingue i morti di Mafia da quelli di Terrorismo, dando un maggior indennizzo ai parenti delle vittime di quest’ultimi.Hanno martellato il sacco scrotale con i litigi tra il Bofonchiatore – Pastella – e la Sanguisuga (Dini), per distrarre la gente da una cosa del genere.

Ma non si diceva che i morti non hanno colore ? Bah…. una cosa è certa mai come in questi ultimi 15 anni la lotta alla Mafia sta diventando più dura a causa delle opposizioni interne allo Stato.

La situazione sembra si stia ribaltando, una volta era la Mafia a infiltrarsi nello Stato, oggi invece ci sono infiltrazioni di Stato nella Mafia.

Ai parenti delle vittime di mafia, che protestano a Palermo, non resta che consigliare ai parenti delle eventuali nuove vittime, di dichiarare alla polizia che il congiunto estinto è stato ammazzato dalle BR.

Alle ultime elezioni politiche dicevano che il Bofonchiatore doveva stare attento all’estrema sinistra, perché rischiava di far cadere il governo, ma io credo che i problemi maggiori di questo governo provengano dal centro. Il centro è eversivo, estremista (non è forse la coppia Dini-Pastella a ricattare il governo ?) e guarda caso è il centro quello con molti inquisiti (o addirittura condannati) per Mafia, il ministro Pastella ne sa qualcosa (purtroppo non mi abituo all’idea che è ministro).

Ovviamente il discorso vale anche per l’Insulso e il suo UDC (unione dei condannati).

LA GARDINI : TRA G8 E SILVIO.

Satira di difesa 2 18/11/2007

 

Bella e pacifica la manifestazione di Genova, come dovrebbero essere tutte le manifestazioni, contro la bocciatura di un inchiesta parlamentare. Con delusione di molti non è successo niente.

A parte le solite deliranti dichiarazioni del Nanodellelibertà(sue) della vigilia, negli studi di “la7” la delusa dei mancati scontri Elisabbetta Gardini, maga nello sviare le domande, è intervenuta varie volte dicendo in pratica la sempre stessa cosa, ma ovviamente cambiando le parole giusto per far sembrare diverso il copione che leggeva.

La TrasElisa , che è stata mandata da Forza Italia per cercare di difendere la gestione schifosa del G8 (cioè missione impossibile perciò hanno mandato lei), è uno dei simboli del disfacimento politico, è chiaro che dopo lei e la Carlucci il parlamento è veramente aperto a cani e Calderoli qualsiasi. Molti rimpiangono Cicciolina, se la tirava di meno.

Ho ascoltato la TransElisa attentamente, ma non riuscivo a capire la sua idea (se ne aveva), sinceramente il suo spessore politico e pari a quello di un post-it (il foglietto in questione però ha più contenuti) ma la sua ipocrisia è enorme grande almeno quanto quella del Nanodellelibertà (ottima allieva quindi) e pensare che se non fosse stato per le sue lacune sulla Consob e la litigata con Luxuria molti non si sarebbero accorti di lei, quando si dice la sfortuna...nostra…

Infatti lei, che parla di legalità, fu una degli 11 deputati che votò contro la cessazione del mandato di Previti, dopo la sua condanna definitiva, inoltre tempo fa in una trasmissione presentata da Martelli, tema i principi cattolici tra gli ospiti il verginello Pastella, dichiarò di rispettare in pieno le regole cattoliche, ma ad una domanda di Martelli sul sesso pre-matrimoniale (vietato per la chiesa) non rispose…...hehehe…mia cara se dici una vaccata pensa alle conseguenze, ma lei ovviamente usa la linea tipica della CDL “fate quel che dico, ma non fate quel che faccio io” inoltre metti anche l’inesperienza (al corso “come diventare Schifani” era solo alla seconda lezione).

Contemporaneamente a Roma il Nanodellelibertà (quando la invoca lui la piazza non è populismo) sparava cifre a caso sulla sua petizione (verificheremo), oramai non sa più cosa inventarsi pur di distrarre i suoi elettori dalla cantonata sulla caduta del governo.

Ma voglio chiudere con qualcosa di positivo per la destra, sembra che finalmente un barlume di intelligenza abbia illuminato i crani bui dell’Insulso (Casini) e del Gerarca (Fini), finalmente si sono decisi ad isolare il Nano, speriamo bene.

LUCA CORDERO S’INCAZZA…

Satira di difesa 2 17/11/2007



Luca Cordero di Montedipietà
è contro la class action, cioè uno strumento che permette ai consumatori di potersi unire per fare causa alle aziende che li truffano.

Questo provvedimento arriva dopo Parmalat, Cirio, Banca di Lodi etc., in pratica si chiude il recinto quando ormai le pecore sono scappate.

Ma Montedipietà non ci stà, ma siamo pazzi ? vogliamo difendere i consumatori, e poi magari dopo pretendiamo pure industriali competenti, oh ma non dimenticate che siamo l’Italia il paese dove uno che commette reati finanziari viene nominato presidente di una banca (vedi Geronzi).

Montedipietà ha perso una preziosa occasione per stare zitto, ma che volete è fatto così sfrutta le occasioni, ritorna alla memoria quando tempo fà disse << Cacceremo da Confindustria chi paga il pizzo >>, cioè non è che aiuta ad uscire dal pizzo le aziende, ma le isola…un genio.

Peccato che non si è pronunciato per chi falsifica il bilancio, Confidustria rischierebbe di svuotarsi. Insomma il panorama politico rischia di arricchirsi di un nuovo elemento che almeno dalle premesse, cioè le vaccate dette sino ad oggi, sembra promettere bene, purtroppo per noi.

P.S. nella sezione video trovate il video di Beppe Grillo, Travaglio e De Magistris al Parlamento Europeo, tema : Fondi Europei, buona visione.

ADDIO, VADO A LAVORO ! /2

Informazione 17/11/2007


Continua l’inspiegabile dipartita dei lavoratoti italiani, ricordiamo che quest’anno abbiamo superato i 1300 morti. Gente che non sa che sta facendo qualcosa di pericoloso, cioè lavorare. E poi biasimano i napoletani che stanno al bar tutto il giorno, mica siamo fessi noi, anche se abbiamo chiesto alla camorra ,per non sfigurare, di aumentare i morti ammazzati annui.

Tutto ciò passa nell’indifferenza dei media (fatta eccezione dell’Unità, e di Annozero), proprio loro che nei giorni scorsi asfissiavano il popolo italico martellandolo anche se un Rom faceva un peto in un autobus di Rovigo, si lasciano sfuggire questa quotidiana tragedia. Altro silenzio è quello della sinistra che quando serve và nelle fabbriche a riempire di balle la gente, ma quando è al potere se può è la prima a inchiappettare la classe operaia e affini.

Il fatto è che ormai l’operaio non fa più notizia, anche per colpa sua però, è sempre lì a lottare per i diritti o addirittura per un aumento di 117 euro lordi, ma che vogliono comprarsi il Mercedes ? Perchè non pensano ai “poveri” manager pubblici, che fra quattro anni vedranno diminuirsi i loro stipendi a 270mila euro annui, poverini.

Mi và di dare un consiglio per avere più attenzione mediatica. Il Fatto è che voi lavoratori quando morite sbagliate la location. I luoghi che elencherò sono ideali per voi, quindi se non riuscite a morire voi stessi, fateci portare la salma :

Cogne, il corpo dell’operaio però deve essere già munito di plastico.

Garlasco, il cadavere deve avere chiari segni di passaggi di bicicletta.

Incroci di Firenze, a scelta basta che la salma sia trafitta da una spugnetta lavavetri.

Erba, il lavoratore trapassato deve avere nelle tasche il verbale dell’ultima riunione di condominio dove è indicato che si è opposto a una proposta dei vicini.

Campo Rom, qui basterà semplicemente gettare il cadavere poi penseranno a tutto i giornalisti.

A1, con la collaborazione di un poliziotto fate sparare la salma e dopo riempitegli le tasche di pietre (fatevi aiutare dal poliziotto è esperto in queste cose), giusto per essere sicuri di avere attenzione.

Ma date anche sfogo alla fantasia, va bene qualsiasi cosa basta che non sia il solito squallido cantiere o fabbrica.

Otterrete titoloni sui giornali e telegiornali, magari anche una puntata di Porta a Portese o della fotocopia Matrixciana, e soprattutto non ci sarà più la solita dichiarazione di Bertinotti, sempre pronto a commentare ma mai a intervenire.