.
Annunci online

REGIME MEDIATICO ALL’ATTACCO.

Informazione 4/12/2008


Sono circa quindici anni che il NanodelleLibertà(sue) dice di non occuparsi più di televisione, con un fare da paraculo speciale, che solo lui ha, dice che da quando è in politica non può. E allora se vogliamo essere dei fessi dobbiamo credergli. E’ un caso che non si è mai risolta la faccenda Rete4, rischiamo di pagare multe salate per l’abusivismo della rete che trasmette il FidoFede ogni giorno.

E’ un caso pure la legge di NeuroneGasparri, e sapendo da chi era stata scritta, l’Europa non poteva far altro che bocciarla. Questa legge non solo non risolve il problema dell’emittente Europa7, alla quale spettano le frequenze di Rete4, ma ha creato il mercato del digitale terrestre, tecnologia morta e sepolta nel resto del globo, dove il caso vuole che Mediaset o Mafiaset spadroneggi soprattutto con i diritti televisivi del calcio.

E ancora, sono solo gli “antiberlusconiani” che ritengono che non sia un caso il voler assegnare sempre a Europa7 alcune frequenze di Raiuno? Cioè i problemi suoi dobbiamo risolverli a spese nostre. Allora dovendo credere a tutte le puttanate che Ciuffone spara o fa sparare ai suoi sguatteri, dobbiamo credere che il raddoppio dell’iva a Sky sia un caso. Il caso vuole che proprio Sky sia il suo principale concorrente sulla pubblicità, spacciando la cosa come provvedimenti anti-crisi, cioè puniamo le emittenti televisive, ma non facciamo niente contro i banchieri furfanti.

Il regime mediatico finito con Sky attacca l’altro obbiettivo: Internet. Sentire Ciuffone parlare di “regole per il web” fa accapponare la pelle, Internet è forse l’ultimo organo libero da partiti o lobby, inoltre in futuro incamererà tutta la pubblicità. E’ un caso?

TONINO ATTENTO CON L’ANTENNA !

Satira di difesa 20/2/2008



Un urlo rimbombava nel Castello del ConteNanus, sito nel feudo di Arcore capitale della Padania. Un “no” lungo e straziante, proveniente dalla bocca del ConteNanus medesimo, aveva bloccato tutti gli abitanti del castello , i quali poi ripresi dallo spavento sono corsi tutti nella camera del Conte. Il primo ad arrivare è stato il suo servo personale Bondi, primo caso di uomo fatto interamente di gelatina che lo rende molto viscido, più addirittura del vecchio servo CheSchifani!

Quando finalmente il ConteNanus si riprende spiega il motivo del suo grido, aveva letto sui giornali che il malvagio stregone Di Pietris, uno ossessionato dalla legalità quindi nemico del conte tanto che si è candidato contro di lui alle elezioni, voleva porre fine alla scellerata situazione della tv, quindi anche allo strapotere del ConteNanus che ipnotizzava i cittadini con i suoi canali nei quali vanno in onda giornalisti finti e mignotte vere….e spesso sono la stessa persona. La cosa non migliora per le televisioni pubbliche anch’esse controllate in parte dai fidati GremlinSaccà.

Ma il ConteNanus non si perde d’animo e delega il suo vice conte con una sola palla….del blasone s’intende, a risolvere la questione e così il MonopallaFini contatta subito l’avversario politico del conte, trattasi dell’InformeWalter, un uomo che riesce a trasformarsi in ogni cosa lui voglia Da Martin Luter King a Obama da Kennedy a S.Francesco riuscendo anche a prendere i loro slogan.

L’Informe appena informato della situazione subito scatta con una difesa pubblica al ConteNanus, per carità non sia mai si facessero le cose per bene ! vorremmo mica un paese serio noi !, queste le parole usate per difendere il suo avversario.

Insomma da quello che si potrebbe evincere dalla favola è che comunque vadano le elezioni il ConteNanus ha già vinto, ma questa è solo una favola…..o no ?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. di pietro elezioni mediaset televisione rai

permalink | inviato da Liberazona il 20/2/2008 alle 0:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Vieni avanti Sgarbino.

Satira di difesa 2 1/10/2007


AHHH
, ho fatto un incubo spaventoso, terribile, da brividi. Nel mio sogno non c’erano più speranze per l’umanità perché Vittorio Sgarbi si era riprodotto, aveva un discendente.

Molte persone della società civile, sempre nel mio sogno, si suicidavano alla notizia della probabile esistenza di un discendente del Mitragiatorediminchiate, molti speravano in una più rassicurante sterilità del soggetto, dato che non ne potevano più di una piaga sociale come questa che è un simbolo dell’Italia che dovrebbe cambiare.

Infatti quello che viene considerato un intellettuale ha : una condanna a 6 mesi e 10giorni di carcere per reato di falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, per produzione di documenti falsi e assenteismo mentre era dipendente del Ministero dei Beni culturali, con la qualifica di funzionario ai Beni artistici e culturali del Veneto (1996), ma lui è un intellettuale ; altra condanna per diffamazione aggravata sulle indagini del pool antimafia di Palermo, guidato da Gian Carlo Caselli, oltre a 1.000 € di multa (1998) ma lui è un intellettuale anche se dice le vaccate più impensabili ; inoltre, nelle varie cariche pubbliche ricoperte (ebbene si, fermate le risate), è stato un po’ con tutti (le prostitute che vanno da chi ha il denaro, lui da chi gli dava una poltrona) rispettivamente: PC, PRI, DC, PSI, Partito Radicale, Partito Liberale Italiano, Unione (cassato subito), Lista Consumatori, CDL e chi più ne ha più ne metta.

Oltre alle cariche pubbliche ci regala, ormai da anni, turpiloqui televisivi, degni dei peggiori mercatini rionali, che fanno ormai la triste storia della tv stessa, e sono anche degni di un assessore alla cultura (a questo punto proporrei Ceccherini a ministro dell’istruzione).

Tornando al mio incubo, sui giornali si riportavano le sue dichiarazioni sulla presunta paternità alla richiesta della prova del DNA il Mitragliatore rispondeva, cose che accadono solo negli incubi, che la prova va fatta al cadavere della persona dichiarata precedentemente padre,confermandosi per quello che è (vedi articolo).

Nel mio incubo la gente si chiedeva: ma la madre che ci guadagna a dare la paternità all’omuncolo?, si è vero il sostentamento del pargolo, ma ne vale la pena far crescere un bambino da una persona cosi (immagino solo i valori che può trasmettergli..Brrr….).

Ma per fortuna è solo un incubo….VERO?