.
Annunci online

COME LO FACEVANO I SOCIALISTI....

Satira di difesa 2 14/7/2008


Ci siamo lasciati una bella settimana alle spalle, tra lodi e fischi diciamo così. Il Lodo Schif(oso)ani sbianchettato un po’ e reso meno incostituzionale, ma comunque incostituzionale, dal Mastino Alfano. Il ministro dell’ingiustrizia e grazialNano entrerà nella storia in pochi mesi da solo ha fatto più di tanti servi a corte. Comunque il lodo per ora passa alla camera, e guarda caso viene ridimensionata la norma blocca processi, Ciuffone ha visto le sbarre sempre più lontane quindi perché bloccare anche i processi altrui, pagassero almeno loro.

Comunque un altro ministro che ultimamente si da molto da fare, e cerca soprattutto il titolo sui giornali a tutti i costi, è il nostro Ministro della Pubblica Istruzione Gelmini, la quale non perde occasione per sparare cazzate immonde al solo scopo di finire sui giornali, per lei le soluzioni per risollevare le sorti delle tanto martoriata scuola italiana sono : una task force contro i bulli (esercito nelle scuole?); il ritorno del grembiulino alle elementari (tanto per dare un altro costo alle famiglie); e poi l’ultimatum, “la condotta valga in paggella”. Insomma attualità pura, abbiamo tristi conferme sull’inefficienza degli attuali ministri…..e BingoBondi ancora non ha battuto colpo.

La settimana che ci siamo lasciati alle spalle è stata quella della manifestazione in piazza Navona contro le leggi ad personam del NanodelleLibertà(sue) o in questo caso del NanoinLibertà, e ovviamente dove c’è una manifestazione contro il Ciuffone piduista il PD è dalla parte opposta a salvare il dialogo, e ovviamente a bruciare altri voti. Un peccato che da alcuni organizzatori e intellettuali di “sinistra” vengano criticati gli interventi di Grillo Travaglio e Sabina Guzzanti, la loro unica colpa è di aver detto la verità su come il NanodelleLibertà venga sempre aiutato dai DS o PD. E’ una verità che fa male e per spostare la questione su altro si spara la solita solfa dell’antiberlusconismo e della necessità di dialogo. Ridicolagine creata per proteggere Ciuffone, in pratica è la stessa cosa che facevano in passato con gli antifascisti.

Intanto il PD cerca di allearsi sempre di più con Casini e Cuffaro….cazzarola! la prossima mossa sarà un’alleanza con il PDL e successivamente entrare nel PPE, tanto ormai di sinistra non c’è più niente, perche essere ipocriti.

La settimana appena passata è quella dove ci ha lasciato Gianfranco Funari, un esempio vero di libertà di pensiero, che non si vendeva a nessuno e per questo ha sempre avuto la stima e l’affetto della gente, cosa che molti “giornalisti” attuali non hanno e non avranno mai, e infatti si sono buttati subito come avvoltoi nel ricordare Funari. Se Gianfranco Funari avesse saputo che a ricordarlo ci sarebbe stato il FidoFede…... Ciao Gianfra’

Ma per una settimana che si chiude, un’altra si riapre con un sapore di cose passate, che credevamo non tornassero più, cose che ti fanno tornare ai bei tempi. Il presidente della regione Abbruzzo Del Turco è stato arrestato per corruzione, un vecchio lupo della scuola del PSI, e si sa come rubavano i socialisti…

SI DICE IL PECCATO, MA NON IL PECCATORE !

Informazione 31/3/2008



Ieri è stata inaugurata un nuovo tipo di informazione televisiva, il fatto o fattaccio è andato in onda su Canale 5, ovvero sulle NanoEmittenti, già questo potrà far capire che tipo di informazione può uscire da lì, ma se state pensando ad un qualcosa che sfacciatamente favoriva il titolare della ditta Mediaset, alla Fede tanto per capirci, state sbagliando la cosa è più sottile quanto subdola, è stato un vero e proprio gioco psicologico.

Durante la trasmissione “Fiera degli Incapaci” rinominata “Buona Domenica” si è dedicato uno spazio importante per discutere di lavoro e quindi del precariato. Tra i tanti partecipanti alla discussione c’era anche il senatore uscente dell’unione e direttore dell’anonimo quotidiano “Il Riformista” Antonio Polito, quotidiano anonimo ma miracoloso dato che nonostante gli edicolanti non sappiano come sia fatto il giornale in questione, esso appare puntualmente nelle rassegne stampa dei tg. Le protagoniste della discussione erano due donne che raccontavano la loro storia, purtroppo comune a tanti, di precariato. L’intera discussione viene gestita in modo da portare le donne alle lacrime, sfruttando schifosamente la loro disperazione, che il regista puntualmente immortala anche per molto tempo, alla Maria De Filippi tanto per capirci. E tanto per dargli il colpo di grazia gli si fa la carità in diretta, sfruttando la grande generosità degli italiani.

La discussione è tutto uno scandalizzarsi per la situazione del lavoro in Italia, anche se chiamarlo lavoro è grossa forse sarebbe meglio chiamarla schiavitù giusto per essere sinceri, in primis la conduttrice è stupefatta per la situazione e poi tutti gli ospiti, ma la VolpePerego è furbissima riesce a parlare della tragedia omettendo chi l’ha causata, eh si perché chi ha portato il lavoro a questo schifo è stato il suo datore di lavoro il NanodelleLibertà(sue), che giusto per ricordare fece approvare la legge 30, rinominata subdolamente legge Biagi, la quale ha introdotto vari contratti talmente brevi che scadevano già appena firmati.

Ma la VolpePerego riesce a gestire il tutto senza mettere il cattiva luce il suo padrone e quindi della serie “si dice il peccato, ma non il peccatore”, devo dire che è stata molto aiutata anche da Polito, dal quale essendo un giornalista di “centro-sinistra”, almeno così dicono..mah!, ci si aspettava che dicesse qualcosa, ma niente solo una serie di ovvietà ovvie, ma d’altronde cosa vi potevate aspettare da uno che ha come editore Angelucci, che è lo stesso di “Libero”, e per di più scrive sul “Foglio” e “IL Giornale”, ovvietà appunto !

A cercare di impensierire la VolpePerego ci prova Luigi Furini, autore di un libro sul precariato e presente in studio, Furini tentava di ricordare come la politica abbia gestito male e continui a non occuparsi bene della situazione del lavoro, ma veniva bruscamente interrotto dalla VolpePerego, la quale si giustificava :<< Siamo in campagna elettorale non ne possiamo parlare >> , lo so cosa state pensando, se non se ne parla in campagna elettorale in modo che la gente sappia come intendono affrontare la questione i candidati, allora quando ?

Ma non meravigliatevi più di tanto è informazione tv che vive in una sorta di mondo al contrario, è già successo prima con i condannati in parlamento, sono stati tutti bravi a denunciarli dopo l’elezioni 2006, ma nessuno si pronuncia prima delle elezioni (non sia mai c’è il rischio che la gente non li voti), eccezione per Annozero, ma si sa quelli sono faziosi……



P.S. un appunto per il post “Il pollo è influenzato dalla mozzarella”, su più di 2000 tra caseifici e allevamenti di bufale, solo 23 casi di diossina rilevati, alla faccia dell’allarmismo.

PALLE, PALLISTI E SOCIALISTI

Informazione 7/1/2008



Certo se adesso anche Anna La Rosa si mette a fare la moralista, beh che dire ragazzi… spegnamo la luce chiudiamo la porta e andiamo a casa
. Ieri sera per caso…vi giuro !...per caso ! stavo guardando la puntata di “Telecamere” condotta appunto da AnnaLaCosa…no non ero ubriaco, ve l’ho detto è stato un caso.. che posso farci ?

Comunque si parlava di raccomandazioni, cioè di come in Italia si facesse tutto su raccomandazione, e chi meglio di AnnaLaCosa può saperne in merito, lei quella garofana che non è altro, inizia a lavorare in RAI grazie al tangentaro cinghialone Craxi, poi con l’avvento del Nanodellelibertà(sue) diventa forzista e alla fine scopre che il suo vero amore non è il Nano Arcoretano, anzi, i maligni direbbero guarda caso, con la vittoria dell’unione sguaina la bandiera rossa alza il pugno e si dichiara sinistrorsa….insomma è l’icona perfetta del raccomandato targato RAI.

La sua frase << Chi non a chiesto mai una raccomandazione >> detta durante la trasmissione, riferita a raccomandazioni politiche, con tono severo e un po’ sensuale….tipo camionista ungherese in viaggio da 24 ore….dovrà essere incisa a caratteri cubitali sotto il cavallo della Rai.. AnnaLaCosa è un genio, ma come proprio lei si mette a fare la moralista dopo che nel 2003 si è scoperto, grazie a Woodcook, che prendeva “regali” per sponsorizzare cliniche private a “Telecamere Salute”….salute sua s’intende…le stava costando la sospensione dal Disordine dei Giornalisti, poi visto che chi ne fa parte ha combinato di peggio..non se ne saputo più niente..

E’ proprio il caso di dire: non guardare la pagliuzza nell’occhio altrui, ma il garofano nel tuo.

P.S. A proposito di pallisti, com’è che il Nanodellelibertà(sue) non si sente da un po’?...mmm qui gatta ci cova, speriamo bene.

P.S.2(la vendetta) segnalo la petizione “Chiediamo i danni alla mafia”