.
Annunci online

AN-GHI-GO STO’ MASTELLA A CHI LO DO’

Satira di difesa 2 25/1/2008



E adesso cosa ci aspetta ? Vallo a sapere, nelle prime ore dalla caduta del Bofonchiatore è già un puttanaio di dichiarazioni, sul cosa fare o non fare partecipano tutti, tutti hanno la loro proposta anche quei senatori, che come le piattole, con i loro partitini da “io, mammeta e tu”, i quali si sono evidenziati sopratutto per i ricatti. Alla sagra della dichiarazione si evince che l’InsulsoCasini non vuole le elezioni, d’accordo con AigorDini (che tra l’altro si ritrova anche un dissidente tra le sue fila, si abbassa così a due gli iscritti dell’LD) vuole fare le riforme, sarà impazzito, nessuno gli ha detto che serve un governo per farlo e lui ne ha appena affossato uno.

Il Nanodellelibertà(sue) invece non ne vuole sapere, elezioni subito poi cosa eleggere non è dato sapere visto che non tutti si inchinano come il GerarcaFini, la Lega infatti, quei pazzi che credono di vivere in un mondo fantastico chiamato Padania, fà sapere che si dovranno fare accordi più seri, fino ad ora il CamerataFrancescazzo, leader di LaDestra, non fa sapere cosa vuole, almeno leggendo il suo blog non si capisce, se riuscisse a scrivere più delle solite sudate cinque righe forse sapremmo. Comunque il leader di destra non si tocca, è ancora il Nanodellelibertà, yuhuu che novità, spero che il popolo di destra si faccia sentire, non è possibile una tale presa per il culo, candidare per la quinta volta consecutiva la stessa persona..ditemi voi dove si è visto mai.

Della serie “la sinistra autolesionista”, non basta la caduta del governo per riflettere sugli errori e soprattutto sul Pastella del peccato, ora ci si mette anche l’AstrattoWalter, da quando è il leader del PD ( l’ex DC) non lo si capisce più, se prima lo si capiva ovviamente, si sta D’Alemizzando, tra poco lo vedremo martellarsi i coglioni, vestito da Taffazzi, con la Binetti che gli infila silici sulle gambe. Non si spiega altrimenti il suo incaponirsi nel voler fare qualcosa col Nanodellelibertà(sue). L’AstrattoWalter ha già dimenticato lo scherzetto che ha combinato col BaffettoaVela, sedotto e abbandonato in bicamerale, ma niente, vuoto di memoria, anche lui vuole provare a farsi inchiappettare dal Nano.

Insomma il panorama è sempre più vasto e incasinato, il guaio è che la gente è, o almeno fanno sembrare che sia, tanto felice della caduta del Bofonchiatore, che quasi dimenticano l’altrettanto sciagurato governo del Nano, non dimentichiamo che se ritorna lui troverà le leggi vergogna ancora intatte, il conflitto d’interesse….che ne parliamo a fare, e la corte costituzionale inascoltata, è dal lontano 1988 che mise al bando rete 4, anche su quello niente da fare.

Insomma la sinistra deve soltanto fare una spolveratina qui e lì e poi è tutto perfetto, per la seconda volta fa trovare tutto in ordine per il rientro del Nano. E pensare che la chiamavano rivoluzionaria.

P.S. Allego 4 video giusto come promemoria per non dimenticare :

L’esordio del Nano alla presidenza del Parlamento Europeo, il famoso kapò


L’editto bulgaro, schifosamente negato dopo la morte di Biagi

La telefonata con Saccà per lo scambio senatoriformignotte.

La seconda telefonata con Saccà, dove fa i complimenti agli alleati e parla di messaggi mafiosi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi prodi elezioni crisi governo

permalink | inviato da Liberazona il 25/1/2008 alle 3:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

CERTO CAVALIERE, COME VUOLE CAVALIERE.

Satira di difesa 2 23/1/2008



L’amore non è bello se non è litigarello, il vecchio detto popolare ha sempre ragione. Come chiamereste altrimenti il rapporto, perverso, tra il GerarcaFini e il Nanodellelibertà(sue) qualcuno lo chiamerebbe rapporto tra due amanti , che qualche volta litigano, oppure altri semplicemente li identificherebbero nel servo (il Gerarca) e nella vecchia signora rompicoglioni (il Nano).

Delle parole rivoluzionarie, che il Gerarca aveva rivolto al Nanodelleliberta(sue), non vi è più traccia, il Gerarca sembrava aver fatto uscire l’orgoglio quando il Nano aveva fatto un partito e tanti progetti da solo, senza dirgli niente, ma cercando di farlo entrare. Addirittura aveva messo in discussione la necessità di un nuovo leader…ma che ingenuo.

Adesso invece, come c’è la possibilità di elezioni e tornare al governo, fine delle brutte parole via l’orgoglio (se mai avesse saputo cos’è) e indossa di nuovo la giacca da governo con dietro cucito lo zerbino, con tanto di scritta “Benvenuto” e il logo di AN , e si è inginocchiato ai piedi taccati del Nano. << E’ ovvio che sia Berlusconi il premier..>> questo dichiara il fine statista di AN ai giornalisti, certo per lui è logico che la stessa persona si candidi alla presidenza del consiglio per la quinta volta consecutiva…alla faccia del nuovo che avanza. Nessuno gli ha spiegato l’anomalia, ma che volete farci col Nano che gli scuote i piedi sulla schiena non riesce a sentire bene. Comunque già lo si era capito dagli interventi televisivi degli uomini di AN come finiva la storia, sia il BalillaLaRussa che HoSonnoAlemanno si sono unti ben bene di vasellina le terga per permettere il facile inserimento di quella supposta chiamata forza italia.

Il Nanodellelibertà(sue) è in fibrillazione, non vede l’ora di tornare premier, la voglia è tanta come quella di un bambino che attende i giorni che lo separano dalla giornata alle giostre promessa dai genitori. E proprio per la troppa attesa che si lascia sfuggire, purtroppo per noi, le PREVISIOOONI…..cazzarola noooo! Le previsioni nooo! Ebbene il mago di Arcore, con tanto di sfera in pelle di testicoli di italiani, come volevasi dimostrare spalanca le porte della CDL all’UDEUR, e ti pareva…..prevede l’accoppiamento InsulsoCasini-Pastella..brr ma ve la immaginate la copula tra i due…mamma mia. Insomma la sua bella coalizione è pronta dal CamerataFrancescazzo con LaDestra, e saluto romano, al centro con UDC-UDEUR, peccato che questi ultimi abbiano smentito le vaneggianti previsioni del Nanodellelibertà(sue). L’Udeur si dice addirittura sdegnato, ma per sdegnarsi bisogna averla una dignità, questo nessuno glielo spiega.

Proprio l’InsulsoCasini caccia fuori la spina dorsale, stupendo tutti i giornalisti presenti convinti oramai che non ne fosse dotato, essendo democristiano. L’ex-presidente della camera non vuole andare al voto, ma anzi vuole un governo fatto dall’intesa dei partiti per attuare delle riforme….mah vedremo.

Insomma se tutto dovesse andar male per gli italiani, ma bene per i politici, ci ritroveremo uno scontro Prodi-Berlusconi, per la terza volta consecutiva, chi sia il vincitore non si sa, ma chi ha perso invece lo sappiamo benissimo…..poveri noi.

FROM CEPPALONI WITH LOVE……

Satira di difesa 2 22/1/2008



Insomma ragazzi è caos, ma caos vero, per noi ovviamente visto che assistiamo a tutto questo senza capire la famosa beneamata mazza. Sembra che il governo non abbia lunga vita dopo la mancanza dell’appoggio di quel ceppalonico che non è altro di Pastella. Il cinghialotto beneventano con un arma molto democratica, cioè il ricatto, aveva chiesto la mozione di fiducia, non è arrivata e allora…tutti a casa. Ovviamente Pastella, lo statista della manfrina, se ne frega di avere una certa responsabilità politica…che so io tipo cambiamo prima la legge elettorale e poi sciogliamo le camere…e no…..che se ne fotte a lui degli italiani.

E così invece di spiegare il suo gesto, il cinghialotto beneventano si esibisce in quella che possiamo definire “specialità di casa Pastella” : “Il Piangersi Addosso” infatti si sono esibiti, a parte il capo famiglia, anche Sandra e addirittura il figlio Elio. Ieri ad esempio a Porta a Portese, presentato sempre purtroppo dall’UntuosoVespa, si è esibito in uno spettacolo raccapricciante. Prima dice che il governo lo ha fatto cadere il magistrato di Santa Maria Capua Vetere, resosi conto della minchiata detta ritratta e dice che tanto la maggioranza non c’era più, infine lui voleva la solidarietà del governo e si trincerava dietro al classico e intramontabile : Così fan tutti….a beh allora perché indagare….speriamo solo che non diventi pratica comune tra i politici l’omicidio. ….comunque Pastella cerca di avvalorare la sua tesi in ingarbugliati esempi, i quali poi si perdono e fanno rimanere attoniti anche i giornalisti presenti, perfino Sansonetti, che non è una cima, ha capito la presa per il culo.

Anche il figlio Elio non è da meno in pianti, si vede che è figlio d’arte…speriamo di non vederlo in parlamento. Il Verginello si scaglia contro i giornalisti negando l’innegabile, dicendo che non ha mai ottenuto favori e addirittura dicendo di lavorare alla Selex per uno stipendio 1800 euro, per merito ovviamente…..ma che faccia da….ingenere ci vuole per dire certe cose! Il povero figlio di p….astella omette i soldi (12mila euro) pubblici andati al fratello, i 14mila euro, sempre nostri, spesi in torroncini, oppure i 40mila che il papà si è dato da solo per essersi assunto nel suo giornale, sempre nostri ovviamente…..e poi alla Selex si assume solo su raccomandazione e questo lo posso garantire essendo stato inchiappettato da quella azienda.

Insomma una cosa è sicura se Pastella ha alzato le terga dalla sua poltrona, è perche ne ha un’altra assicurata col prossimo governo di destra, questo è l’unico motivo della caduta del governo. Adesso i tempi sono bui, che si fa ? Si vota ? e chi?

Cosa andremo a votare con questa legge, a destra non si è capito bene, ma probabilmente si candiderà di nuovo il Nanodellelibertà(sue)….cazzo !......io non c’è la farò altri 5 anni.

Il PD non si capisce bene cosa voglia fare, di sicuro ha occupato il posto lasciato vacante dalla DC, visto come vuole allontanarsi dalla sinistra.

Sembra strano dirlo, ma c’è bisogno che il Bofonchiatore rimanga, non si può andare al voto senza il cambio della legge…non posso mandare di nuovo degli sconosciuti delinquenti in parlamento.

RISVEGLI

Satira di difesa 2 11/1/2008

Rubo il titolo di un celebre film di Robert De Niro per descrivere l’evento al quale abbiamo assistito : Il Risveglio del Bofonchiatore !

Il nostro premier ha esternato delle dichiarazioni come neanche il più pazzo dei rivoluzionari, in una situazione come quella italiana, se la sarebbe sentita di esternare, almeno pubblicamente. Il Bofonchiatore, in versione Che Guevara del tortellino, snocciola in una sola volta le tre mosse che dovrà fare il governo : Tassare le rendite finanziarie, diminuire le tasse ai lavoratori dipendenti e aumento dei salari…..avrebbe voluto dire “ più figa per tutti”….ma lo avrebbe reso troppo simile al Nanodellelibertà(sue).

OH si sarà mica accorto che questo dovrebbe essere un governo di sinistra ? Oppure sarà stato TranSircana, sai com’è sta sempre ha chiedere informazioni a indefiniti figuri…..avrà dimenticato di dare il solito tranquillante al capo….e infatti il Bofonchiatore non aveva il solito sorriso ebete, inoltre non ha detto neanche il classico “ sono seereeno” mentre AigorDini lo inchiappetta.

Intanto Luca Cordero di Montepietà fà sapere che la sua Confindustria è disponibile al dialogo e presenterà al governo una lista con delle piccole richieste……toccatevi i coglioni ! A Montepità non bastano i soldi che la finanziaria ogni anno versa nelle tasche di Confindustria ….non so ma queste “piccole richieste” mi suonano come le unghie su una lavagna…brrrr.

C’è la farà il nostro premier a portare a termine questi obbiettivi ? Mah…..intanto stia attento all’AstrattoWalter, se lo sente dire queste cose lo caccia dal suo PD, troppo estremista per i suoi gusti…..

P.S. Quello che avevo profetizzato nel post “Informazione nel pallone” è avvenuto, ieri Matrixciana presentato dal solito ScomodoachiEnrico, ha dedicato la puntata al film “allenatore nel pallone 2”…che dire si aspetta la replica di Porta a Portese


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. confindustria prodi dichiarazioni

permalink | inviato da Liberazona il 11/1/2008 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

MORIRAI SI , MA COLTO !

NAPOLInelCUORE 6/1/2008



E il Bofonchiatore parlò : << Bisogna riaprire le scuole >>, dice il premier con il suo scagnozzo FiorinFioroni, che ha la stessa importanza di Ciccio di Nonnapapera, in merito alla situazione di Napoli. Il Bofonchiatore oggi particolarmente attivo, non mostrava segni del suo tipico torpore che lo fà sembrare una trota imbalsamata, ha anche dichiarato di aver pronto un piano a lungo termine per riportare in Campania una situazione di normalità.

In che modo farlo o in che settori interverrà non è dato sapere, magari si sapesse forse si convincerebbe la gente che manifesta a Pianura a porre fine alle proteste, ma a questo il premier non ci arriva, lui chiede semplicemente la riapertura delle scuole giusto per essere sicuri che i bambini respirino bene a pieni polmoni l’aria inquinata, così come gia succede per gli adulti andranno a ingrossare le file dei malati di tumore.

Il Bofonchiatore non chiede la testa di Bassolino, che ha dimostrato totale e voluta incompetenza, ne tantomeno lo fà l’AstrattoWalter, è troppo impegnato con la francese o una cosa del genere non l’ho capito, non può certo occuparsi di cose così serie lui, non ha neanche paura che ReAntuan Bassolinum, il quale fà parte del comitato del PD, gli faccia sfigurare il partito.

Come voglia intervenire il governo è la chiave di volta del futuro di questa regione, sicuramente sono inutili trovare altri siti dove scaricare semplicemente, dato che prime o poi quando anch’essi saranno pieni si ricomincerà daccapo. Sicuramente la gestione non può essere affidata ad aziende, che sotto sotto tra una scatola cinese e l’altra appartengono al Sistema camorristico. Bisogna cambiare regole d’appalto pubblico, regole sui movimenti di denaro, insomma bisogna modificare le leggi del nostro mercato economico, non dimentichiamo che la mafia fattura 90miliardi d’euro all’anno.

Il Sistema camorra è principalmente un industria, molto moderna, che ha le sedi delle proprie aziende nel Nord Italia sono inscritti in Confindustria, è ormai entrata nel tessuto economico italiano e tocca alla politica scucirla. Bisogna punire quegli imprenditori che collaborano con queste aziende, che per anni si sono serviti dei loro servizi per sbarazzarsi dei rifiuti tossici a prezzi bassissimi.

Se non si prenderanno provvedimenti del genere, ma si mette solo una pezza temporanea, la quale, come è già successo in passato, salterà e allora ricominceranno le proteste, le richieste dei dimissioni che sia da destra o da sinistra e così via…..sempre che in Campania ci sia rimasto qualcuno vivo.

E' TANTO DEBOLE DA REGGERSI DA SOLO

Satira di difesa 2 16/11/2007

Alla fine c'e' la fatta, seppur con una maggioranza piu' stretta del girovita di Fassino, il Bofonchiatore e l'allegra brigata Mastellon c'e' la fanno a passare al senato.

E' adesso ? Tutti a tavola ! Delle trattative s'intende.

Anche il Nanodelleliberta'(sue),smessi i panni di Nostradamus da Arcore, si era lasciato andare a una previsione positiva per il governo ( dopo tanto gufare).

Ormai ufficialmente il NANODELLELIBERTA'(SUE) e' in piena fase PARACULAGGINE, da giorni con le sue guanciotte a forma di natiche rilascia dichiarazioni sul boss-stalliere Mangano e su Biagi senza che nessuno lo prenda per un orecchio e lo porti dietro la lavagna.

Ora scattera' la fase 2 quella delle viscide alleanze, Pastella gia' prepara la vasellina.
Insomma ora il teatrino della politica dara' il meglio di se', vedremo gente che normalmente si saluta fanculando, all'improvviso allearsi pur di avere la loro fetta di torta.

Insomma politica poca letame tanto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo prodi fiducia voto senato

permalink | inviato da Liberazona il 16/11/2007 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

PRODI CENSURA INTERNET

Informazione 19/10/2007

 

E’ incredibile, non si fa in tempo a pensare che il governo abbia toccato il fondo, che c’è già chi sta scavando.

E’ il caso del disegno di legge presentato dal sottosegretario Levi, che di fatto obbliga chi cura qualunque attività editoriale internet compreso, ad inscriversi al ROC (art.6) che in pratica è un registro gestito dall’Autorità alle Comunicazioni.

A parte il lato burocratico ( e economico ) al quale anche i titolari di blog dovrebbero rispettare, la legge diventa un vero è proprio bavaglio per chi usa internet a scopi informativi e di intrattenimento, anche senza scopo di lucro, visto le eventuali pene in caso di accese.

Queste legge ad personam per Grillo, perchè alla fine l’obbiettivo è chiaro, è un’altro passo verso il controllo dell’informazione da parte della politica sia destra che sinistra, non faccio distinzione di merda.

Il Bofonchiatore primo ministro mica si occupa del conflitto d’interesse, oppure di Rete 4 che occupa illegalmente le frequenze di Europa 7 , e meno che mai dei gruppi editoriali che non essendo più puri ma in mano ad industrie alterano o sotterrano informazioni essenziali. No il Bofonchiatore se la prende con l’unico organo libero di informazione.

E dire che questo governo è di sinistra…..mi viene da piangere. Se volete scrivere a Levi: levi_r@camera.it

P.S. Amnesty International lanciò una campagna per liberare internet (post 27/09) nei paesi dove esistevano regimi, penso che a breve compariremo pure noi in quella lista.