.
Annunci online

Lo Stato era stato.

Satira di difesa 6/7/2009

Sono tempi strani, oggi per definire un concetto, usiamo parole che hanno il significato opposto, o comunque ignoto, a quello che realmente il concetto esprime. Tarantini invece di chiamarlo pappone, lo si chiama “imprenditore”. Ciuffone, il nostro vizioso premier, invece di chiamarlo puttaniere, lo si chiama “utilizzatore finale”. Infine la D’Addario la si chiama escort, quando fin poco tempo fa la si sarebbe chiamata prostituta (e mi limito).

 

E così via,  i passeggeri dei voli di Stato, cioè i bancali di figa aviotrasportata per la penisola , vengono fatti passare per intrattenimento istituzionale, addirittura Neurone Gasparri passa per un politico capace. Quindi è logico non meravigliarsi se un decreto, che aumenterà l’insicurezza dei cittadini, venga chiamato “sicurezza”. E’ la stessa tecnica che usavano i nazisti per i campi di sterminio, infatti li chiamavano “campi della gioventù”.

 

Rondaaa Su Rondaaa. Via libera alle ronde, in pratica lo Stato alza bandiera bianca dice ai cittadini di organizzarsi da soli, limitandosi a sovvenzionare il tutto. Voi penserete :” Ma se lo Stato quei soldi li desse alla polizia per comprare la benzina o assumere più agenti non sarebbe meglio?”, il guaio è che voi siete sani di mente, loro no. L’altro pericolo è che questi gruppi di deficienti vestiti da carnevale aumenterà i pericoli o i falsi allarmi, per non parlare dell’odio razziale. Se dei vigili urbani di Parma, che si suppone siano addestrati, scambiano un ragazzo di colore per un rapinatore e lo manganellano a sangue, cosa possono combinare alcuni di questi ebeti che vanno in giro vestiti da nazisti ?

 

Reato di Clandestinità. Altro capolavoro di demenza delle nostre menti a perdere, il reato di clandestinità, gli stranieri che si trovano nel nostro paese e non hanno un lavoro regolare (causa anche della demenzialità della legge Bossi-Fini, cioè puoi venire a cercare lavoro in Italia solo se già ce l’hai) saranno accusati di questo reato e quindi sottoposti a processo e incarcerati. La logica dice : “se proprio devi essere razzista, quindi non vuoi gli stranieri, cacciali!” ma loro no, dato che i soldi ci escono dalle orecchie e le nostre carceri sono vuote hanno deciso bene di riempire i tribunali di processi inutili. Il tutto per un reato assurdo e che difficilmente sarà applicabile, si calcola che le sole badanti abusive siano 600mila, dove le mettiamo? Avremmo gia problemi solo se riuscissimo a prenderne la metà. Quindi è tutta fuffa.

 

Intercettazioni. Questa è la ciliegina finale su una torta di sterco. Da un lato si grida alla sicurezza della pena e con questa norma si garantisce l’impunibilità. Come per la Bossi-Fini anche qui c’è il giochino schizofrenico. Questi sopraffini pensatori, eccelsi scopritori di acqua calda, utili quanto una scalda chiodi, hanno pensato : Si potrà intercettare solo con “evidenti prove di colpevolezza”, si non siete pazzi avete capito bene. L’intercettazione, che serve per scoprire prove di colpevolezza, si potrà utilizzare solo se già hai le prove della colpevolezza della persona, quindi di fatto non sarà mai usato, perché le prove o ce le hai già, quindi intercettare è inutile, oppure non hai prove ma non puoi intercettare per avere prove perché per farlo ti servono già. Il tutto imbavagliando la stampa impedendo di pubblicare qualsiasi cosa inerente all'indagine. Quindi i neo Aldo,Giovanni e Giacomo cioè Maroni,Alfano e Ghedini, quando hanno scritto questa legge, o ci volevano dimostrare di essere pazzi oppure di essere criminali.

 

 

Ma mentre gli sparuti neuroni dei tre sopraccitati si prendevano a botte, l’Utilizzatore Finale è stato un po’ in giro nell’ultima settimana, la mattina andava a ballare a Napoli il pomeriggio passeggiatina a Viareggio per visitare l’ultima strage. In entrambi i casi contestazioni quindi Ciuffone fuggiva col parrucchino tra le gambe. Peccato perché s’era portato appresso anche l’Inutile Sacconi, gliela aveva promesso dopo l’Aquila “alla prossima strage ti porto anche a te” pensava così di aumentare la sua popolarità  nei sondaggi, peccato.

 

Intanto tra una scossa e l’altra continua la mesa in sicurezza del G8. Rispetto a Genova nel 2001 stavolta la polizia è più pronta, cominceranno a manganellare già all’ingresso in Italia dei manifestanti, si stanno allestendo aree apposta negli aeroporti, chiedere ai vicentini. Che dire : lo Stato era stato.

FIGURE, FIGURINE E FIGURACCE

Satira di difesa 3 19/12/2007

 

Che giornata per il governo, si credeva che il caso Speciale avesse dato il via alla tempesta, ma dopo oggi bisogna ricredersi. Il governo del Bofonchiatore incassa in una sola giornata, per altro non ancora terminata, una bella figura con la moratoria sulla pena capitale e tre totali figure di m…..elma su : Decreto sulla sicurezza, Rogo ThyssenKrupp e l’incontro Zapatero-Prodi.

Nel primo caso è già stato discusso ampiamente sugli errori da matita rossa, che conteneva il decreto….ma che cacchio neanche citare degli articoli gli riesce !…e meno male che questi dovrebbero essere delle menti superiori, le quali meritano di guidare il paese…o così dicono….comunque il governo, dobbiamo dirlo, ha subito rimediato ed ha convocato tutta la 5B della scuola elementare Manzoni di Milano, al fine di migliorare il decreto, il popolo accoglie bene la notizia….almeno i bambini hanno più buon senso.

Sul Rogo ThyssenKrupp, vi chiederete : “che figuraccia ha fatto il governo ?” …..subito accontentati ! Beh il governo si evidenzia per la totale assenza di suoi rappresentanti ai funerali del sesto operaio della ThyssenKrupp, unici presenti il sindaco di Torino e la provincia. Che dire il senso di vergogna nella politica non si sa più cos’è, questo governo che per la storia di alcuni suoi personaggi dovevano essere vicini agli operai, e non dimentichiamo che il governo è di sinistra…o almeno dovrebbe essere di sinistra anche se sembra più democristiano della DC.

L’altro “figurone” è stato l’incontro con Zapatero, il quale, molto diplomaticamente, ha iniziato a prendere letteralmente per il culo il Bofonchiatore tema : la Spagna ha superato l’Italia sugli indici di crescita e sviluppo economici. Al Bofionchiatore non è bastato dire il suo solito “Siamo sereni”, lo spagnolo non se l’è bevuta e rispondeva con un lungo pernacchio, che neanche il De Filippo in un celebre film di De Sica avrebbe saputo fare di meglio.

Ma il premier iberico insiste e dichiara : << Un governo di sinistra deve essere più deciso con le riforme >>….. poverino si vede che non conosce la situazione italiana, non ha mai sentito parlare di Dini, Pastella, Binetti e compagnia cantante. Dopo questa dichiarazione però c’è stato lo scatto d’orgoglio del Bofonchiatore, il quale furioso risponde al collega “Noi non siamo di sinistra” con mascella serrata e bava calda, poi resosi conto della minchiata detta si morde le labbra a sangue fino a svenire, ora è ricoverato al Cardarelli di Napoli…speranze di cavarsela poche….il primario del reparto afferma ; “ Ci sono più speranze che Mastella si tagli lo stipendio, che per lui guarire dal rincoglionimento “…quindi speranze zero.

Insomma le solite cronache di ordinaria follia.