.
Annunci online

PARLI UN FESSO ALLA VOLTA.

Satira di difesa 9/9/2008



Il ministro della difesa il BalillaLaRussa e l’attuale sindaco di Roma l’OrsoGianniParaculo la combinano grossa. Con grande strafottenza della storia, del passato del nostro paese, della gente che è morta per la libertà della nostra nazione. Questi omuncoli, durante il 65° anniversario della difesa di Roma dai nazisti, con una faccia come il culo ritengono opportuno difendere i fascisti, e far scattare quindi la solita solfa delle ragioni dei ragazzi di Salò e del fascismo buono. Tutto quel bel campionario di puttanate che sarebbe ora, visto che siamo nel 2008 e visti problemi che abbiamo, dovremmo metterci alle spalle definitivamente.

Sia chiaro i nostri due grandissimi figli di….lupa sono liberi di pensarla come vogliono, per carità, ma essendo essi rappresentanti delle istituzioni, e dato che la Repubblica Italiana condanna, come da sua Costituzione, il fascismo, farebbero meglio a omettere, soprattutto in pubblico, queste emerite minchiate. Non si vede da nessuna parte del mondo che un sindaco o un ministro, durante una commemorazione di eroi della patria, difenda chi aveva sterminato quegli eroi. C’è lo vedete Bush che durante la commemorazione dell’11 settembre difende “le ragioni dei terroristi” ? Oppure un ministro italiano che al posto di ricordare le vittime di mafia, omaggiasse i boss…..mai dire mai.

Poi anche questa stronzata del “fascismo buono fino alle leggi razziali”, ma andiamo basta su. Infatti il fascismo fino alle leggi razziali era stato talmente buono da : Organizzare un colpo di stato; Instaurare una dittatura; Manganellare ed uccidere oppositori politici e non; Togliere libertà di pensiero di stampa di parola di manifestare; Portare un paese in guerra. Insomma meno male che era buono, pensa se fosse stato leggermente cattivo. Basta con queste emerite vaccate per cortesia.

Siamo un paese che celebra sempre di più i criminali e sempre meno gli eroi che lo hanno creato, che ci hanno dato un passato glorioso, che si sono sacrificati per un qualcosa di più alto. Fa impressione la santificazione che ha subito Bettino Craxi, vero e proprio, ormai, martire tangentaro. E’ impressionate soprattutto come il grosso dell’informazione tenda a ricordare aspetti insignificanti di questo personaggio, ad esempio la sua passione per Garibaldi, omettendo il suo hobby per la mazzetta. Definendolo esule invece di latitante. Cosa bisogna fare in questo paese per essere ricordati come un criminale, o anche solo un pezzo di merda? Qualsiasi cosa si faccia, anche la più terribile, c’è sempre qualcuno pronto a difenderti pubblicamente.

La stessa cosa accade ormai da decenni per Mussolini e tutto quel contorno di fascisti, siamo nel 2008 e ancora bisogna ricordare queste cose, ancora con fascisti e comunisti. Questo revisionismo non risparmia niente e nessuno passa su tutto e su tutti. Passa sui cadaveri delle vittime di mafia in Sicilia, le quali piano piano, nella loro terra, stanno diventando sempre più scomodi, tanto da voler cancellare i loro nomi, e quindi la loro memoria, dagli edifici pubblici. Come è successo a Pio La Torre a Comiso, come si è rischiato troppe volte che succedesse all’aeroporto di Palermo “Falcone e Borsellino”.

Ma d'altronde siamo il paese dove il mafioso Mangano è un eroe. Dove si festeggia se la condanna è di tre anni invece che di cinque. Dove i criminali scrivono le leggi. Dove il ministro Gelmini ammette tranquillamente di aver tentato di comprare un esame di stato e non succede niente. Dove vai in tv se la dai a qualcuno o se lo ricatti, come fa Corona, o se commetti un omicidio. Si da a tutti una seconda o terza possibilità all’infinito. Come siamo arrivati a questo, può essere chiaro o meno, ma lo meritiamo ?


<< E' una cosa grottesca. Semplicemente falsa. Quella di Ielo è pura strumentalizzazione, è lo stravolgimento della realtà. Forza Italia e Craxi sono politicamente lontani anni luce. Craxi ha criticato il programma e la politica di Forza Italia in molteplici interviste e dichiarazioni. Noi siamo per il liberismo e il maggioritario, per l' elezione diretta del premier [….]. Ma davvero vogliamo far piombare questo paese in un clima di caccia alle streghe, di oscurantismo, di stalinismo? >> ( Silvio Berlusconi, Repubblica — 01 ottobre 1995 ).

<< Se l'Unione Europea si mette a zignare, allora potremmo prendere una decisione, per cui Alitalia potrebbe essere acquistata dallo Stato, dalle Ferrovie dello Stato. Questa è una minaccia, non una decisione >> (Silvio Berlusconi, Corriere della Sera - 29 aprile 2008 ).

Alla faccia del liberismo.

SIGNORE FA’ CHE TORNINO I COMUNISTI.

Satira di difesa 30/12/2007



Il magico Bertolone ritorna, e alla grande aggiungerei, credo che resterà nella storia la frase : << La chiesa era più rispettata ai tempi del PCI >> soprattutto detta da lui uno dei potenti del Vaticano, e poi anche perché è una solenne vaccata, la chiesa è sempre rispettata anche oggi.

Infatti se non lo fosse sarebbe stato vietato l’8x1000 e la posizione privilegiata che ha la chiesa su altri culti religiosi. Dai Bertolone non dire così altrimenti mi avvilisci tutti quei politici che vi appoggiano e che sono fedeli, a modo loro, ai più alti valori religiosi….a modo loro perché dicono di rispettare i comandamenti, ma molti di loro hanno frequentazioni mafiose, altri semplicemente rubano e altri ancora divorziano e si sposano con una facilita……

Quindi Bertolone caro come vedi l’ipocrisia cattolica che tanto predicate è applicata benissimo, e poi anche quella frase : << I cattolici non siano mortificati nel nascente Pd >>…..dai non farmi ridere lo sai che l’AstrattoWalter non ha le palle per contrastarvi….non ci sono pericoli, guarda il caso Binetti ad esempio, lei ha rischiato di far cadere il governo , ma non gli è stato detto niente, per il povero Rossi reo dello stesso peccato invece è arrivata….la scomunica.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. comunismo binetti stato e chiesa bertone

permalink | inviato da Liberazona il 30/12/2007 alle 16:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

RIDATEMI BERLINGUER!!!!!!

Satira di difesa 2 19/10/2007



E’ un grido di disperazione che credo arrivi da molti del popolo di sinistra.

Mi sto chiedendo, ma la sinistra è morta? La gente no quella è viva e gli girano i ciglioni. Parlo della sua rappresentanza politica.

Una volta i politici di sinistra rappresentavano le classi del popolo più disagiate, oggi invece si stanno allontanando sempre di più. Si sono gettati anche loro sugli imprenditori, o presunti tali, e i lavoratori?

E’ incredibile che proprio da quella parte se ne strafotta totalmente dei lavoratori, una volta tenevano i comizi fuori le fabbriche ora……prima parlano di cambiare la legge30 poi non la cambiano poi fanno votare poi ricambiano, ma che c…zzo combinano.

Muoiono 1300 persone l’anno sul posto di lavoro, niente non dicono niente, neanche mezza manifestazione, silenzio che quando viene da loro fà più male…                                                         Ed è da loro che arrivano le inchiappettate peggiori, è proprio la sinistra a fare la prima legge che porta il lavoro a tempo determinato in Italia, che porta la famosa flessibilità (quella a 90° del lavoratore s’intende), il presidente del consiglio era il Baffetto, voleva farsi amicizie in Confindustria prima delle elezioni.

Ed è proprio il Baffetto(D’Alema) che ha ammazzato la sinistra, da vero infiltrato di destra quale è, memorabili le figure di m…da che fece da primo ministro, con il Nanodellelibertà(sue) e la bicamerale, la mancata legge sul conflitto d’interesse.

Oggi chi dovrei votare l’estrema sinistra? Quella troppo Comunista? Giordano, l’incognita vivente? Il Duodercaz Dilibero-Rizzo ? Questi kamikaze che sanno solamente spararsi nelle palle.

O forse dovrei votare quella più moderata, che ha portato Pastella alla Giustizia (Mastella!!! È come mettere Michael Jackson in un asilo!) che ha salvato Previti, gli amichetti di Unipol, Tanzi, Cagnotti e compagnia cantando.

La sinistra moderata che in un congresso DS ospita il Nanodellelibertà(sue) tra gli applausi, ma dico minimo ci doveva essere un coro di pernacchie…

La sinistra moderata che ha fatto nascere il PD, talmente moderato che quasi quasi entra anche Casini, che ricicla De Mita, Bassolino..alla faccia del nuovo. E il leader chi è? Water Veltroni ? E Topo Gigio no? O forse è persona seria e li ha mandati…..voi sapete dove.

Ma l’ho immaginate Water fuori una fabbrica mentre fà uno dei suoi discorsi astrattipnotici vuoti , se Berlinguer potesse vederlo lo bastonerebbe.

Compagni di tutto il mondo……AIUTO!