.
Annunci online

QUANDO LA CAMPAGNA ELETTORALE E' SINCERA.....3

Satira di difesa 2 29/3/2008






BALLE VOLANTI.

Satira di difesa 2 27/3/2008


E’ un manicomio, sarebbe scontato dire che con questa campagna elettorale si è toccato il fondo, è banale, anche perché è da tempo che si scava. E’ una grossa fiera dell’assurdità, dove c’è il capocomico, il Nanodellelibertà(sue), e la sua spalla, l’AstrattoWalter, questi Totò e Peppino, dei poveri si capisce, si scambiano battute a distanza, insulti, polemizzano e noi guardiamo questo assurdo spettacolo attoniti, guardiamo lo spettacolino squallido e pensiamo al nostro futuro in mano a uno di questi dementi.

Oramai lo schema è chiaro, bisogna superare le affermazioni assurde dell’avversario con cazzate altrettanto assurde, offendendo sfacciatamente l’intelligenza della gente. L’AstrattoWalter dice che aumenterà le pensioni di 400€, il Nanodellelibertà lo supera promettendo 1000€, che volete fare è fatto cosi se l’Astratto dicesse di aver fatto una cacca di 3 chili, il Nano convocherebbe subito i giornalisti per annunciare di averne fatta una da 25. Il problema delle promesse è che non hanno copertura finanziaria, sono stati sgamati dal “Sole 24 Ore”, ma loro se ne strafottono e continuano la sagra della minchiata.

E così si va avanti, il Nano spara menzogne sulla pelle dei lavoratori di Alitalia, cordate inventate al momento come solo un grande artista della balla volante sà fare, oramai lo sappiamo che ci vuole mettere le manine senza metterci un euro o comunque pagando il minimo come per la Mondadori e la SME ; l’Astratto dall’altra parte parla di sostegno economico ai disoccupati a chi ha un bambino, cifre sui 2000 euro o giù di lì, demonizza l’avversario che lui stesso ha salvato dalle macerie del suo partito, facendolo tornare alla ribalta per la gioia dei nostri coglioni massacrati.

E intanto si fa sempre più chiaro cosa succederà dopo le elezioni, qui e là sui giornali passa la notizia del quasi sicuro pareggio al senato, ma viene negato da tutti. Guardiamoci in faccia a chi la vogliono raccontare, chiunque vinca non riuscirà mai a governare tranquillo, non riuscirà a prendere una maggioranza schiacciante. In caso di vittoria del Nano avrà contro tutto l’arco costituzionale, per governare tranquillo dovrebbe prendere il 60% , impossibile, stessa cosa per Vuolter.


L’inciucio è il futuro e già lo sanno, l’amore non è bello se non è litigarello e i due lo sanno bene, mettono su la commedia come già fece il BaffettoaVela, diceva a tutti di mettere il Nano in mutande poi si è messo a 90 ° in bicamerale. Non è cambiato niente è tutto teatro, risparmiateci almeno la campagna elettorale, risparmieremo soldi nostri…nostri ! e non vedremo facce da culo in tv.



P.S. La Santanchè è inascoltabile, se fosse vivo Mussolini avrebbe paura di lei.


PACCO, DOPPIO PACCO E CONTROBROGLIO.

Satira di difesa 2 18/3/2008



Ormai è tradizione, e si sa le tradizioni sono sacre e vanno rispettate, così anche per questa tornata elettorale ci ritroviamo il Nanodellelibertà(sue) che annuncia di nuovo i brogli, il Nano sa per certo che avvengano, ma come al solito non sa come, visto che se le castronerie che dice fossero vere dovrebbe denunciarlo alle autorità.

Nel PDL siamo alla riproposizione del vecchio e conosciutissimo repertorio di battute: da una parte c’è l’anziano capo comico, il Nano, che sforna le sue vecchie promesse e vaneggia di obbiettivi raggiunti dal suo governo, per quelli non raggiunti è colpa di quel belzebù dell’InsulsoCasini; dall’altra parte abbiamo gli altri clown detti i “Condannati in Libertà”, tipo Tremonopoli, che con facce da culo mai viste in tv ripromettono di non fare condoni e altre belle schifezze, dimenticando di averle già fatte prima con relative promesse.

Ad un PDL inascoltabile risponde un PD , quest’ultimo dopo averlo ascoltato per bocca dell’AstrattoWalter pone a tutti un grave quesito : Ma che cazzo ha detto ?. L’Astratto continua il suo tour in giro per la penisola nel segno del cambiamento, c’è gente che ormai rimpiange i vecchi tempi in cui a disturbarti a casa erano i testimoni di Geova, oggi ti puoi ritrovare un segretario fuori la porta che pretende un pasto caldo.

Come non concludere con l’InsulsoCasini, anche lui bravissimo a denunciare le schifezze fatte dal Nano, purtroppo dimentica che c’era anche lui a farle. Insomma più che una campagna elettorale sembra una gara di “la sai l’ultima ?” , vince chi la spara più grossa.


Manifesti Elettorali di LZ

Satira di difesa 24/12/2007

ELEZIONI 2008