.
Annunci online

THE SHOW MUST GO ON ?

Satira di difesa 3 12/11/2007



Abbiamo voluto la bicicletta e adesso ci tocca pedalare. E’ così che è successo per il Calcio-Business miei cari, abbiamo voluto vendere uno sport (e tutti i suoi valori) al Diosoldi. La macchina del denaro non può fermarsi per nessuna ragione al mondo, perché fermarsi per dei banali morti, abbiamo degli stipendi milionari da garantire, non vorremmo mica dei calciatori precari .

La macchina infernale non si è fermata l'11/9, ha fatto una piccola (ipocrita) sosta per Raciti e Spagnolo, non ne ha fatto nessuna per Sandri. Passa su tutto dignità, persone; perché meravigliarsi per la figura di sterco che ha fatto la Federazione Calcio ieri non bloccando tutte le partite.

E’ per tenere attiva la macchina del denaro che non si risolve il problema della violenza nel calcio, basta con le belle parole e i finti interventi. Le guerriglie di ieri si sarebbero potute ripetere anche per motivi meno seri, sono bombe ad orologeria. Basta con le vomitevoli dichiarazioni del giorno dopo, da GeorgeNapolitano a L’Insulso passando per L’Astratto e il Picconato. Si sapeva che il problema non era risolto, ma rimandato ( specialità tutta italiana).

Sospendiamo il calcio a tempo indeterminato, solo così danneggiando gli introiti delle società e del sistema intorno si otterrà un vero impegno da parte di tutti per la risoluzione del problema con investimenti seri ( e non con i “dispendiosi” tornelli che stranamente non bloccano chi si nasconde armi addosso). Abbiamo tanti problemi seri, è mai possibile che dobbiamo assistere a massacri domenicali, solo per andare a vedere una partita di pallone?

Lo spettacolo non deve per forza andare avanti.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calcio raciti violenza spagnolo sandri

permalink | inviato da Liberazona il 12/11/2007 alle 16:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

VATICANO s.p.a.

Informazione 10/10/2007

 

Sono tempi strani, uno immagina che la Chiesa sia un ente morale (almeno loro) diverso da altri altrettanto grandi e invece …..no.

Ormai la Chiesa, e il papato di Ratzinger, non conosce proprio limiti al decoro e alla decenza, anzi si evidenzia in iniziative le quali definirle vaccate sacrosante è poco, perché proprio non si capisce cosa abbiano a che fare con la religione.

E’ di qualche giorno fa la notizia che la Chiesa ha fatto una sorte di partnership con l’Ancona Calcio con la motivazione di portare anche nel calcio i valori cattolici.

Posso già immaginare :al posto del solito ritiro si andrà in ritiro spirituale, sono vietate le parolacce, chi non gioca bene va all’inferno e ovviamente niente falli,soprattutto con le veline.

La domanda che nasce negli individui laici (come il sottoscritto) e cattolici (come tantissimi italiani) è : perché cacchio si fanno queste cose? Con quali soldi si finanziano?, voglio essere cattivo, ma la Chiesa i soldi non li fa con la beneficenza? Ora quindi con 8x1000 non si aiuterà i poveri (se mai lo si fosse fatto) ma serviranno all’acquisto di un bomber.

Già qualche mese prima ci fù la mirabolante notizia della collaborazione per creare una linea aerea vaticana (al posto del salvagente un crocifisso e poi ci pensa Dio). Siamo sempre li a che serve?, la motivazione ufficiale è che si porteranno i pellegrini direttamente sui luoghi di preghiera, già così possono mettere mano pure a quei quattro soldi che non intascavano in quelle “attrazioni turistiche” che sono i luoghi di preghiera. Speriamo almeno che all’acquisto del biglietto corrisponda anche un posto in paradiso prenotato preventivamente (non si sa mai Satana lo faccia cadere).

Il punto è dalla vendita delle indulgenza a oggi cosa è cambiato nella chiesa?, assolutamente niente fanno comunque affari passando su tutto senza che ci sia qualche giornalista che alla notizia di una nuova iniziativa vaticana dica “cerchiamo di approfondire” , niente passa tutto nel silenzio.

Gli interessi economici del Vaticano si sono ormai moltiplicati negli anni, dalla scandalosa costruzione della basilica a San Pio (il frate in vita si era sempre opposto a queste cose) alla partecipazione in una società Compagnia delle Opere, che con l’aiuto di politici (Casini) ha le mani un po’ da per tutto, oppure l’aver messo il copyright sulla bibbia e sui canti religiosi, altra spesa per i parroci .

La Chiesa si sa è fatta così, con le antenne di Radio Vaticano provoca leucemie ai residenti di Cesano e La Storta dove sono installate, ma loro niente, il mondo tutto (scandalizzato) gli si chiede di intervenire sui preti pedofili che stanno distruggendo intere diocesi americane (per non parlare dei bambini scioccati per tutta la vita, eppure qualcuno una volta disse:”Lasciate che i bambini vengano a me”…è stato frainteso, purtroppo), ma loro niente anzi aiutano la latitanza di alcuni preti.

Tra poco sono convinto potremo acquistare le azioni vaticane anche in borsa, e troveranno giustificazione anche a quello, però non posso non pensare alle parole della commissione d’indagine del senato statunitense, che indagando sulla pedofilia dei preti definì il silenzio della chiesa << Paragonabile a quello di Cosa Nostra >>.

Beh …….almeno loro una cupola c’è l’hanno davvero.