.
Annunci online

ARRIVANO I MORALISTI……

Satira di difesa 2 7/12/2008


Non entro nel merito della questione tra le procure di Catanzaro e Salerno, ma mi infilo, delicato come un trattore in una vetrina, sulla nuova “questione morale” che si sta scatenando tra i nostri politicanti.

 

Il primo da citare è lui il nostro premier, Ciuffone l’Arcoretano. L’ometto spara il solito chilo e mezzo di puttanate del tipo: "La questione morale? E' innegabile che ci sia, c'è assolutamente nel Pd". Ovviamente lui ne parla da esperto, in Forza Italia non c’è ne sono di questi problemi lì la moralità non sanno neanche cos’è. Inoltre fa questa dichiarazione a Pescara, durante la campagna elettorale  per la regione di Gianni Chiodi, che è lo stesso che fa degli spot televisivi dove invita i giovani abruzzesi a mandargli di curriculum, che poi dopo le elezioni si vedrà. Insomma è come sentire una merda dire “mi fai schifo” ad una cioccolata.

 

Anche l’InsulsoCasini entra nel merito della questione morale e addirittura fa un’autocritica alla politica (confondendola con i partiti) e chiude con una : “Non dobbiamo ripercorrere le strade del passato, evitando gli sbagli già fatti”. Forse il nostro ha dimenticato che nel suo partito c’è VasaVasa Cuffaro, un uomo che festeggia le condanne con i cannoli. Inoltre il segretario dll’UDC è Cesa, reo confesso di tangenti  il resto del partito non sta meglio visto che molti dei suoi iscritti sono molto gettonati nelle procure della repubblica.

 

Al club “La faccia come il culo” non  poteva non inscriversi Bobo Craxi, i quale senza vergogna pretende scuse da parte della fantomatica sinistra per come ha trattato il padre, ma se Fassino lo ha messo nel pantheon del PD….mah. Tanto per rinfrescarci la memoria questo Bobo è lo stesso che andava a fare le vacanze in costa azzurra con i soldi delle tangenti che raccoglieva Bettino, cioè con i soldi nostri, facendola vita del pasha e affittando appartamenti per se e per i suoi.

 

Anche qualche seconda, infima, linea ha la sua da dire come Cicchitto, tessera 2232 della loggia P2, che straparla di una “vendetta della storia  sul Pds per come aveva trattato Dc e Psi”, lo sa bene lui che ha visto affondare la nave . C’è infine Neurone Gasparri, ma non mi va di sparare sulla croce rossa.

 

Insomma una volta a parlare di questione morale c’erano le brave persone come Berlinguer, oggi non ci meraviglieremmo se Provenzano dichiarasse ad un giornale che con alcuni politicanti lui non ci andrebbe neanche a prendere il caffè al bar, giustamente ha una reputazione da difendere.

 

ENRICO, E’ MEGLIO SOLI CHE MALE ACCOMPAGNATI.

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 12/6/2008


“Piero Fassino ha voluto collocare Bettino Craxi nientedimeno che nel “Pantheon del partito democratico”. A nove giorni dall’inizio del congresso dei Ds che segnerà di fatto lo scioglimento della Quercia nella prospettiva del nuovo partito dell’Ulivo, il segretario dei Ds, intervenendo a “Repubblica tv”, ha inserito nell’ideale tempio delle “divinità” politiche del Partito democratico, accanto a figure storiche del socialismo italiano (Francesco De Martino, Riccardo Lombardi, Sandro Pertini, Giuseppe Saragat, Bruno Buozzi, i fratelli Rosselli, Giacomo Matteotti) [escludendo Berlinguer, nda] anche il socialista più detestato dai comunisti: «In questo Pantheon ci starebbe anche Craxi», perché «il Pd è il luogo in cui devono vivere tutti i riformisti, anche quelli che si riconoscono nella tradizione socialista».

Per il segretario del partito che è il più diretto erede del Pci si tratta di una “riabilitazione” significativa, in controtendenza rispetto ad un giudizio antipatizzante, largamente diffuso nell’opinione pubblica di sinistra comunista e post-comunista e che a suo tempo fu sintetizzato dal giudizio di Enrico Berlinguer che arrivò ad affermare che con Craxi «una banda di gangster si è impadronita del Psi».” ( La Stampa - 11 aprile 2007)


“Questa mattina alle 11, al cimitero romano di Prima Porta una delegazione composta da Piero Fassino, Goffredo Bettini e Pierluigi Castagnetti del Partito democratico, renderà omaggio alla tomba di Enrico Berlinguer nel XXIV anniversario della sua morte. Lo annuncia l'ufficio stampa, con una nota.” (Apcom – 11 giugno 2008)


CIAO ENRICO.

PENSIERO ORRENDO NASCE UN POCO STRISCIANDO/4

Pensiero Orrendo nasce un poco strisciando 2/2/2008

 

L’AstrattoWalter, leader del PD (ex DC camuffata), fa sapere da Palermo che il suo partito non candiderà condannati “per reati gravi”, gesto apprezzabile anche se bisognerà sapere quali sono i reati leggeri che possono permettere la candidatura.

Mi raccomando non lo dica a Fassino, quello lì nel Pantheon del PD un condannato già c’è l’ha messo, trattasi del noto tangentaro latitante Bettino “Money” Craxi, al posto dell’incesurato Enrico Berlinguer. Che dire….speriamo che non si ispirino troppo.

RIDATEMI BERLINGUER!!!!!!

Satira di difesa 2 19/10/2007



E’ un grido di disperazione che credo arrivi da molti del popolo di sinistra.

Mi sto chiedendo, ma la sinistra è morta? La gente no quella è viva e gli girano i ciglioni. Parlo della sua rappresentanza politica.

Una volta i politici di sinistra rappresentavano le classi del popolo più disagiate, oggi invece si stanno allontanando sempre di più. Si sono gettati anche loro sugli imprenditori, o presunti tali, e i lavoratori?

E’ incredibile che proprio da quella parte se ne strafotta totalmente dei lavoratori, una volta tenevano i comizi fuori le fabbriche ora……prima parlano di cambiare la legge30 poi non la cambiano poi fanno votare poi ricambiano, ma che c…zzo combinano.

Muoiono 1300 persone l’anno sul posto di lavoro, niente non dicono niente, neanche mezza manifestazione, silenzio che quando viene da loro fà più male…                                                         Ed è da loro che arrivano le inchiappettate peggiori, è proprio la sinistra a fare la prima legge che porta il lavoro a tempo determinato in Italia, che porta la famosa flessibilità (quella a 90° del lavoratore s’intende), il presidente del consiglio era il Baffetto, voleva farsi amicizie in Confindustria prima delle elezioni.

Ed è proprio il Baffetto(D’Alema) che ha ammazzato la sinistra, da vero infiltrato di destra quale è, memorabili le figure di m…da che fece da primo ministro, con il Nanodellelibertà(sue) e la bicamerale, la mancata legge sul conflitto d’interesse.

Oggi chi dovrei votare l’estrema sinistra? Quella troppo Comunista? Giordano, l’incognita vivente? Il Duodercaz Dilibero-Rizzo ? Questi kamikaze che sanno solamente spararsi nelle palle.

O forse dovrei votare quella più moderata, che ha portato Pastella alla Giustizia (Mastella!!! È come mettere Michael Jackson in un asilo!) che ha salvato Previti, gli amichetti di Unipol, Tanzi, Cagnotti e compagnia cantando.

La sinistra moderata che in un congresso DS ospita il Nanodellelibertà(sue) tra gli applausi, ma dico minimo ci doveva essere un coro di pernacchie…

La sinistra moderata che ha fatto nascere il PD, talmente moderato che quasi quasi entra anche Casini, che ricicla De Mita, Bassolino..alla faccia del nuovo. E il leader chi è? Water Veltroni ? E Topo Gigio no? O forse è persona seria e li ha mandati…..voi sapete dove.

Ma l’ho immaginate Water fuori una fabbrica mentre fà uno dei suoi discorsi astrattipnotici vuoti , se Berlinguer potesse vederlo lo bastonerebbe.

Compagni di tutto il mondo……AIUTO!