.
Annunci online

CAIos.

Satira di difesa 2 13/1/2009


Ma che casino, possibile che dobbiamo sempre farci riconosce all’estero ? Spinetta, l’ad di Air France, non riesce neanche a mettere piede in Italia che trova sempre la solita caciara di questi dilettanti allo sbaraglio, che si spacciano per politici e credono di essere importanti. Prendavamo in giro l’Unione Brancaleone quando, una volta al governo, si facevano opposizione da soli, beh in questi gironi la ParrucchieraMoratti e PistolinoBossi si sono esibiti in un revival.

Loro in pratica erano gli unici due italiani che non avevano capito coma andava a finire la vicenda CAI – Alitalia – Air France. Come Decio Cavallo quando credeva che Totò gli avesse venduto la fontana di Trevi, anche per loro è venuta a prenderli l’ambulanza. Destinazione ospedale psichiatrico. Possibile che non avevano capito l’enorme pacco che ci hanno rifilato loro stessi ?

Ad accordi quasi chiusi mi spunta fuori l’offerta Lufthansa, la quale non sapeva neanche lei di aver fatto un’offerta, ma la Parrucchiera e Pistolino c’è l’avevano, non si capisce perche i tedeschi avrebbero dovuto recapitare a loro l’offerta e non al Demente del Consiglio, ma c’è l’avevano. Insomma hanno fatto lo stesso bluff che il NanodelleLibertà aveva fatto in campagna elettorale, ma non gli è riuscito. Hanno cercato di mettere il sale sulla coda di AirFrance, sale procurato dalla Parrucchiera. Il tutto per cercare di salvare Malpensa, un aeroporto nato morto che si è costruito solo per far girare tangenti.

Alla fine l’accordo si chiude e Colanninno, capo degli Sbancarottieri Fraudolenti, illustra i punti fondamentali alla stampa. Altro casino non si capisce che hanno concordato; in pratica dicono che Malpensa sarà valorizzata, addirittura i giornali titolano “Come Amsterdam e Parigi”(e Londra e Barcellona no?), immagino le migliaglia di persone che si fermeranno a Vizzola Ticino o a Lonate Pozzolo per il capodanno ….eh si.

Comunque la valorizzazione di Malpensa (con ben 14 voli internazionali mica bruscolini) sarà possibile con un ridimensionamento di Linate. Si avete capito bene in pratica avremo due aeroporti a mezzo servizio. E il personale di Linate? Non si sa. Inoltre si abbassa il limite da parte dei patrioti per la vendita delle loro azioni, già al quinto anno, e non dopo, potranno vendere (quasi sicuramente ad Air France, visto che l’ex AirOne ha le pezze al culo).

Tutti i protagonisti della vicenda sono felici, beh felici adesso diciamo che hanno tirato un sospiro di sollievo. L’unica che ci ha guadagnato veramente è Air France, molti temevano che non facesse accordi, ma perché mai? Sono francesi mica scemi, spenderanno in tre anni 320milioni in totale, invece del miliardo e mezzo subito per i soli debiti come da accordo con Prodi, inoltre si ritrovano un azienda senza debiti (visto che li pagheremo noi) e senza esuberi anzi con addirittura meno personale di quanto avessero previsto l’anno prima. Infine tra quattro anni gli basterà un piatto di lenticchie per avere tutto il resto di Alitalia.

Siamo noi che dovremmo incazzarci visto che il NanodelleLibertà(sue) ci ha inchiappettato ancora. Ci ha rifilato il Pacco ( in campagna elettorale quando ha fatto saltare l’accordo con Air France ), non contento ci ha fatto il Doppio Pacco (mettendo su una banda di delinquenti e scaricandoci i debiti di Alitalia) e infine ha chiuso con un Contropaccotto ( rifacendo l’accordo con Air France e lasciando più lavoratori in mezzo alla strada).



PS Ringrazio Moon81 per il “Premio Dardos”, lo ringrazio di cuore e lo ricambio. Inoltre vi consiglio di visitare il suo blog e tutti quelli che trovate nei link.

NOTIZIARIO MANICOMIO.

Satira di difesa 2/9/2008


ORE 10:00 Il presidente del consiglio il NanodelleLibertà(sue) ha deliberato l’atteso piano di Alitalia per salvare Airone dai debiti (circa 361 milioni nel 2007). Airone sarà assorbita da Alitalia e il debito scaricato sullo Stato….CACCHIO ! Bonaiuti ha scritto male la notizia…mannaggia! Questo messaggio si autodistruggerà e sparirà dalla vostra memoria.

ORE 10:00 – Grazie alla lungimiranza del presidente del consiglio, è stato presentato alla stampa il piano di salvataggio di Alitalia. Esso prevede la fusione con il grande gruppo di Toto Airone. Il nuovo gruppo sarà senza debiti, essi saranno bruciati nell’inceneritore di Acerra appena finito. Fa sapere da una nota ancora umida di saliva Bonaiuti, portavoce del premier.

ORE 12:00 - Chantal Sciuto alla fine ha dovuto confessare, prima ai parenti poi alla stampa. << Si è vero ho una storia col ministro Frattini, ma non l’ho fatto apposta >>. Tenta di discolparsi la poverina e mostra alla stampa foto di lei con il ministro. Unanime il giudizio dei giornalisti << Mai visto una donna abbracciare il vuoto totale >>.

ORE 12:30 – Inaugurata al museo delle cere di Madame Trousseau una statua dedicata al ministro degli esteri italiano Frattini. All’inaugurazione partecipava, oltre al ministro Frattini, anche il premier Brown. Per facilitare i partecipanti dal distinguere il ministro dalla statua, su quest’ultima è stato posto un cartello. Commento di Brown : << E’ la prima volta in questo museo che vedo una statua che si muove….ops.>>

ORE 14:00 – Incidente a Londra, durante il pranzo tra il premier inglese Brown e il ministro Frattini, quest’ultimo nel bel mezzo della cena si è sciolto. Una guardia del corpo esclama : << Ma allora chi abbiamo lasciato al museo di Madame Trousseau ? >>.